Marco De Gasperi official website - campione del mondo di corsa in montagna

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Corsa in Montagna

Notizie

Tempo di Cross: Cross del Sud e campionati Italiani
7 marzo 2009
Due domeniche a Lanciano (Ch) e Potenza Picena (Mc)

Sull’onda della insperata prestazione positiva in terra camuna, l’idea di partecipare agli italiani di cross a Potenza Picena (Mc) si è fatta via via sempre più insistente, complice un bell’allenamento su strada a Brembate, svolto in compagnia di Toninelli, Lazzari, Regazzoni e Milesi dopo la gara del Pirellone. Come antipasto, l’otto marzo, sempre in compagnia di Toninelli e Ragazzoni, mi sono presentato al via del Cross di Lanciano, una campestre che si svolge in un ippodromo e dove già altre due volte ho corso buone prove. Purtroppo il tempo inclemente ha fatto sì che lo spettacolo fosse difficile da apprezzare al pubblico, costituito in grandi numeri da ragazzi delle scuole che accorrono da tutto il territorio abruzzese. Alla fine sono riuscito a portare a casa un poco probante ottavo posto, dopo aver miseramente perso - senza peraltro aver avuto la forza di partecipare al cento per cento- la volata con Cannata e Iannelli, nella gara dominata da Lalli su De Nard, ai quali ho reso un minuto esatto sui ventiquattro totali di gara. Un’enormità - è stato il mio pensiero- e quindi, in cerca di una piccola rivincita interiore, eccomi sette giorni più tardi nuovamente in centro Italia, a Potenza Picena (Mc) per gli italiani di cross. L’ultima volta a cui ho preso parte alla rassegna tricolore di campestre, risale al 2002, a Grosseto (6° class ndr). La gara marchigiana, si è svolta in condizioni di tempo e di terreno totalmente opposte a quelle di Lanciano. Il sole ha preso il posto del vento e della pioggia, in più i due chilometri di tracciato ricavato in un bel parco nel cui mezzo trova posto un laghetto, sono davvero scorrevoli per il fondo compatto e le curve molto ampie. Molti alla fine risulteranno i ritirati (verso il sesto km un pensierino all’abbandono l’ho fatto pure io, sinceramente…), ma fatto salvo Andrea Lalli, che in gara ha fatto ciò che ha voluto, Gabriele De Nard, e il marocchino naturalizzato Slimani Kaddur, sono rimasto aggrappato “coi denti” a coloro che si giocavano il quarto posto fino agli ultimi due km. Nel finale però, la desetudine alle accelerate nei ritmi di gara già elevati, mi ha fatto crollare e cedere parecchio nella seconda parte di gara. Nel finale ho perso (e ti pareva) la volata per la settima piazza con Giovanni Auciello, terminando con le gambe piegate dalla fatica! Gara e titolo dunque a Lalli, un vero mostro di bravura e di forza, in 29’51”. Per il sottoscritto 30’58” vale a dire quasi lo stesso distacco di  domenica scorsa, ma con sensazioni decisamente migliori stavolta.

 



Premiazioni a Lanciano

Fase di gara a Potenza Picena

Ultimi metri di gara

Con De Nard alle premiazioni

Con Berny e Martin

L'arrivo con Andrea Seppi sullo sfondo

Torna all'elenco delle notizie da Marco de Gasperi