Marco De Gasperi official website - campione del mondo di corsa in montagna

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Corsa in Montagna

Notizie

Trofeo Valli Bergamasche a staffetta
26 aprile 2009
Si alza il spario sulla stagione di corsa in montagna

Il Trofeo Valli Bergamasche a staffetta a tre elementi, è il primo vero banco di prova della stagione per gli atleti della montagna. Vanna e Privo Pezzoli credono tanto nella crescita del movimento, e la grande passione con cui organizzano è stata ripagata con oltre cinquanta squadre ai nastri di partenza. A fine aprile è l’ideale misurarsi su un tracciato come quello di Leffe, filante quanto basta ma che alterna alcune salite brevi e spezzagambe, una gara poco superiore alla mezzora facile dal punto di vista tecnico, tutta da spingere.

La Forestale quest’anno è rimasta “orfana” di tre elementi, Fregona, Milesi e Agostini, perciò essendo rimasti solo tre atleti nella compagine grigioverde, non ci saranno soluzioni alternative nella composizione delle staffette durante la stagione a venire. Marco Rinaldi in prima frazione lancia alla grande il nostro team, anche se il Clay (con la nuova maglia delle Valli Bergamasche) cambia nella sua scia dopo due secondi. Buone le prestazioni nel lancio anche di Davide Pilatti (Atl. Vallecamonica) e di Mattia Scrimaglia (Bognanco). In seconda frazione guidano Lele Manzi e Max Zanaboni, con Lele che, pur essendo reduce col sottoscritto dal matrimonio di Jonathan Wyatt e Antonella Confortola la sera precedente, riesce a imprimere un passo a cui Max nella seconda parte del percorso non può tenere. Sono una ventina i secondi di vantaggio col quale il mio compagno mi passa idealmente il testimone per l’ultima frazione. Il gap su Mauro Lanfranchi è buono, ma non posso di certo permettermi di adagiarmi. Perciò nei primi 12’ di salita che conduce alle antenne visibili dall’abitato di Leffe, imprimo un ritmo elevato, tanto che in cima il vantaggio sull’Atletica Valli Bergamasche è salito oltre 1’. A questo punto affronto la prima discesa (tra l’altro resa un po’ scivolosa dalla pioggia caduta nottetempo) cercando di correre senza spendere troppe energie, anche se i bagordi della nottata precedente si fanno sentire nella seconda parte di tracciato….Nelle successive salite, corte ma impegnative, non riesco più ad adattare un buon ritmo ai cambi di pendenza, tanto che devo impegnarmi a fondo per non veder sfumare il mio vantaggio. Terminata l’ultima asperità, raccolgo tutte le forze per coprire gli ultimi due degli otto km del tracciato. Prima dell’arrivo bisogna percorrere la lunga scalinata in salita della chiesa, il pubblico assiepato fa il tifo a tutti i concorrenti, e osserva attento come ogni atleta affronti le scale. Altre volte mi sentivo pieno di energie e le ho corse in scioltezza, oggi è dura arrivare in cima senza tradire la (tanta!) fatica. Ultima curva e ingresso per me nel rettilineo finale, concludo la mia frazione in 31’35”, terzo tempo dietro ai primi frazionisti Marco Rinaldi (31’22”) e Andrea Ragazzoni (31’24”). La cosa curiosa è che tutte le tre volte a cui ho partecipato a questa gara, ho sempre fatto segnare il terzo tempo. Seconda staffetta classificata quella delle Valli Bergamasche e terza l’Atletica Vallecamonica. A seguire premiazioni e tutti al tradizionale pranzo-festa nel ristorante da Manuel, che, fra i brindisi, conclude al meglio una manifestazione del calibro del Trofeo Valli Bergamasche!



Torna all'elenco delle notizie da Marco de Gasperi