Marco De Gasperi official website - campione del mondo di corsa in montagna

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Corsa in Montagna

Notizie

Terza prova di campionato italiano, quarto ma felice!
17 agosto 2008
A Cevo i verdetti dei tricolori, gara e titolo senior maschile a Berny Dematteis

Non è stata forse la mia migliore performance di corsa in montagna quest'anno, ma non potevo chiedere di più alle mie gambe dopo la Sierre-Zinal di domenica scorsa. La gara tricolore di Cevo, con partenza da Cedegolo, non presentava grosse difficoltà, specie per la gara di 13 chilometri risevata senior maschili. Presenti al via circa 150 atleti, la partenza è stata data alle 10.15. Nel primo chilometro c'è stata subito bagarre, con Gaiardo e Chiesa in avanscoperta, poi nella risalita verso Demo, sia Dematteis che io siamo rientrati sui fuggitivi. Al terzo chilometro, in località Andrista, ho notato che sotto il forcing di Gaiardo (nel frattempo Sergio Chiesa si era staccato), iniziavo ad avere delle crisi di respirazione. Prima del settimo chilometro non ho più resistito e mi sono lasciato sfilare, le gambe a quel punto avevano fatto il pieno di acido lattico. Nel frattempo Berny Dematteis riusciva a staccare anche Gaiardo, volando così verso il suo primo, meritatissimo, titolo italiano assoluto di corsa in montagna. La seconda parte del tracciato era ancora più filante della prima, anzi, negli ultimi sei chilometri, di salita ce n'era ben poca. All'altezza della Croce del Papa, prima del passaggio in Cevo, sono stato raggiunto da Hannes Rungger e da Antonio Toninelli. Non è stato semplice, a quel punto, tenere il loro ritmo, anche se le mie sensazioni sono  andate via via migliorando. Alla fine il verdetto del campo è un quarto posto in 57'35", dietro a Dematteis (vincitore in 56'05"), Gaiardo (56'42") e Toninelli (57'25"). In classifica finale dopo le tre prove, il podio è Berny Dematteis 1°, Marco Gaiardo 2°, io 3°. Tra le donne vittoria per la mezzofondista azzurra Renate Rungger (Forestale) in 45'31" (che conquista la seconda piazza al termine della classifica finale), con 1'12" di vantaggio su Elisa, già vincitrice del titolo assoluto e su Maria Grazia Roberti Forestale) a 1'54". Gare juniores a Riccardo Sterni e a Sara Bottarelli, i titoli tricolori vanno alla Bottarelli e a Xavier Chevrier fra i pari età maschili.



Torna all'elenco delle notizie da Marco de Gasperi